Italian fried anchovies

Sarde fritte: una semplice e sana bontà

Le sarde fritte sono una ricetta super appetitosa e semplice da preparare, adatta per aperitivi o occasioni finger food. La nostra cuoca di famiglia, che ci delizia sempre con nuove prelibatezze, ce le preparò per il compleanno di mio babbo e ne rimasi affascinata. Con la loro croccantezza ed il loro sapore di mare, ma non troppo forte, sono veramente ottime.

L’unica cosa non troppo carina della loro realizzazione è stata il dover pulire i pesciolini ma beh, il risultato ha sicuramente ripagato il procedimento. Croccantissime e saporite queste sardine fritte/al forno, accompagnatele da una spruzzata di succo di limone ed un insalata di cipolle di Tropea e saranno ancora meglio!

Italian fried anchovies

Le sarde, un grandioso “pesce povero”

Le sardine sono considerate “pesci poveri” ma, come tutto il pesce azzurro, hanno innumerevoli proprietà benefiche. Basti pensare alla grande quantità di vitamina D, importante per la salute delle ossa, del sistema cardiovascolare ed immunitario, Ormai la maggior parte della popolazione italiana ne è carente, nella quale, ahimè, sono compresa anch’io. Proprio per questo è fondamentale consumare una dieta ricca di vitamina D durante i lunghi e freddi mesi estivi, mentre durante l’estate si può acquisire direttamente dal sole.

Inoltre le sardine sono ricche anche di Omega 3, grassi essenziali per l’organismo che possono essere assunti solo per via alimentare. Essi vengono proposti soprattutto per combattere possibili infiammazioni dell’organismo e anche per combattere i trigliceridi alti, l’artrite reumatoide, la depressione, l’Alzheimer e altre forme di demenza!

Nella ricetta trovate due possibili cotture delle sarde: fritte o al forno. A voi la scelta!

ACQUISTA IL LIBRO DI CUCINA
sarde fritte

Sarde fritte

Vittoria
Le sarde fritte sono una ricetta super appetitosa e semplice da preparare, adatta per aperitivi o occasioni finger food.
Portata Antipasti
Cucina Italiana

Ingredienti
  

  • Sardine
  • Uova
  • Pangrattato
  • Sale
  • Olio per friggere (se si friggono)
  • Olio d’oliva (se si cuociono al forno)

Istruzioni
 

  • Per preparare questi antipastini deliziosi dovete per prima cosa pulire le sardine: dunque lavatele ed eliminate delicatamente prima la testa, poi la “pinna” sul dorso ed infine la lisca interna. Per eliminare quest’ultima senza però dividere la sardina in due filetti, e aprendo la sarda a libro, dovrete incidere con il dito il ventre del pesciolino partendo dalla testa. Tenendo stretta la coda, la quale farà si che la sardina rimanda unita, procedete delicatamente sino ad 1 cm dalla coda.
  • Una volta pronte le sardine passatele prima nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato.
  • A questo punto potrete scegliere quale tipologia di cottura utilizzare: più golosa se fritta, oppure più leggera e sana se al forno. Se sceglieste di friggerle riscaldate abbondante olio in un pentolino e, quando caldo, friggetevi le sardine. Quando saranno dorate adagiatele su un foglio di carta assorbente ed infine salate.
  • Se invece sceglieste la cottura al forno, preriscaldate quest’ultimo a 180° C (356°F). Adagiate i filetti d’acciuga su una leccarda da forno ricoperta di carta da forno, irrorateli con un filo d’olio ed aggiungete un pizzico di sale. Cuocete in forno per 5-10 minuti, o finché le sardine non si saranno dorate.
  • Infine gustatele calde con una spruzzata di succo di limone, buon appetito!!

ABBINAMENTO CIBO E VINO

IL SUGGERIMENTO DI PIERLUIGI

ABBINAMENTO CIBO E VINO

IL SUGGERIMENTO DI PIERLUIGI

pinot
ACQUISTA

Potrebbe piacerti anche: